Campioni nazionali

Van Vleuten non lascia “nessun goal e nessun piano” dopo essere tornato nei Paesi Bassi

La campionessa del mondo delle corse su strada, con indosso una tuta da maglie Micheliton-Scott, ha dichiarato che dopo essere tornata nella sua città natale nei Paesi Bassi all’inizio di questa settimana, ora si sentiva “priva di obiettivi” e “mal pianificata” e aveva lasciato un campo di allenamento in Spagna. Il coronavirus è stato bloccato in Spagna dalla sua scoperta, subito dopo la sua partenza.

Van Vleuten ha dichiarato al quotidiano olandese Algemeen Dagblad di essere stata priva di motivazione dopo almeno un mese di sospensione professionale del ciclismo, ma ha insistito sul fatto che le Olimpiadi potrebbero ancora essere trattenute o posticipate.

Ha detto in una videochiamata con AD.nl mercoledì: “Lo stress si sta attenuando questa settimana e la prossima.” “Continuerò a guidare, ma non seguirò un programma preciso. Successivamente, proveremo Proponi un buon piano, ma fino ad allora non ho ancora obiettivi e piani.

maglie ciclismo Micheliton-Scott

Van Vleuten è riuscita a lasciare il suo hotel sul Monte Teide, a Tenerife, dove si trovava in un campo di addestramento poco prima che la Spagna fosse bloccata all’inizio di questa settimana.

Disse al giornale che era strano dover lasciare l’ambiente sicuro e tranquillo di Tenerife, prendere un aereo pieno di altri passeggeri e poi tornare nei Paesi Bassi.

Van Vleuten ha riconosciuto: “L’ho imparato per un po ‘. Ha vinto la sua unica partita finora nel 2020, quando lo sport è stato sospeso: 29 febbraio, Omloop Het Nieuwsblad. “L’obiettivo ora è cercare di mantenere un po ‘di forma. Non so proprio cosa voglio mantenere questa forma.”

maglie ciclismo Micheliton-Scott

Se sei interessato al ciclismo, visita il nostro blog. Inoltre, sul nostro sito Web, vendiamo maglie ciclismo Micheliton-Scott, benvenuti a visitare e acquistare abbigliamento da ciclismo, non solo da ciclismo degli Micheliton-Scott, ma anche l’abbigliamento da ciclismo di altre squadre!

 

Campioni nazionali

Van Dijk punta a recuperare in tempo per la stagione 2020, selezione olimpica

maglie Trek Segafredo,

La 32enne ha 57 vittorie a suo nome e 16 nella cronometro a squadre, con un campionato mondiale, quattro campionati europei e quattro titoli nazionali nella cronometro individuale e il Tour of Flanders 2014 sui suoi palmi.
La maglia della sua campionessa europea aveva solo un mese quando si è schiantata pesantemente nella fase 4 del Boels Ladies Tour a settembre ed era in lizza per i Campionati del mondo nello Yorkshire.
“Ero molto concentrato sui mondi e stavo lavorando per raggiungere questo obiettivo da diversi mesi. Ci è voluto del tempo per rendersi pienamente conto che non avrei gareggiato. Il giorno della prova a tempo, non ho visto la gara, era solo troppo doloroso. Invece siamo andati al cinema “, ha dichiarato Van Dijk in un’intervista pubblicata sulla pagina del team Trek-Segafredo.
“È un grande shock per il corpo e la mente passare dal 100% in forma al non riuscire a muovermi affatto. La prima settimana che ho trascorso principalmente in ospedale, ed ero così stanco dal dolore che non ho fatto ti dispiace così tanto che non potevo muovermi. Nella seconda settimana, ero a casa e mi sentivo sempre più frustrato.
“Ho recuperato un po ‘della mia energia, ma non potevo fare altro che stare sdraiato sul letto o seduto su una sedia. Fortunatamente molti amici e parenti sono venuti e mi hanno intrattenuto. In realtà è stato un bel momento da un social prospettiva.”
Come atleta guidato dai risultati, Van Dijk ha preso la motivazione da piccoli obiettivi, migliorando di giorno in giorno. “Dopo tre settimane, potrei camminare con la mia stampella, e dopo quattro settimane, potrei camminare un po ‘senza la mia stampella. Ogni piccolo passo sembra una piccola vittoria”, dice.
Se sei interessato al maglie Trek Segafredo, visita il nostro blog. Inoltre, sul nostro sito web, venderemo tute da ciclismo, benvenuti a visitare e acquistare tute da ciclismo, non solo tute da maglie Trek Segafredo, ma anche tute da ciclismo di altre squadre!

Campioni nazionali

Beppu lascia Trek-Segafredo con un anno di anticipo

maglie ciclismo Trek Segafredo

Fumiyuki Beppu ha infranto il contratto con Trek-Segafredo e lascerà la squadra alla fine del 2019, anche se non è ancora noto per chi cavalcherà nel 2020.
Il 36enne pilota giapponese, che si è unito alla squadra registrata negli Stati Uniti nel 2014, ha firmato una proroga del contratto di due anni questa volta l’anno scorso, sottolineando la sua ambizione di guidare le Olimpiadi nel suo paese natale l’anno prossimo.
Tuttavia, Trek-Segafredo ha rilasciato una dichiarazione giovedì mattina annunciando che Beppu se ne andrà alla fine di quest’anno.
“Sono molto grato per l’opportunità che Trek-Segafredo mi ha dato e non posso ringraziare abbastanza l’organizzazione negli ultimi sei anni”, ha detto Beppu.
“Sono stato nella famiglia Trek sin dall’inizio, quindi non è una decisione facile per me partire, ma era tempo per me di prendere una nuova direzione e nuove sfide. Voglio ringraziare tutti i membri del team, tutti i personale, compagni di squadra e sponsor che mi hanno supportato nel corso degli anni. È stato un momento molto speciale della mia carriera che non dimenticherò mai. ”
Beppu venne in Europa per iniziare la sua carriera professionale nel 2005 con Discovery Channel, trascorrendo tre stagioni lì prima di due a Skil-Shimano, Radioshack e Orica-GreenEdge. È entrato in Trek nel 2014 ed è stato lì da allora.
Beppu ha trascorso la sua carriera a cavallo come domestique. Le sue uniche vittorie sono arrivate sul suolo giapponese, con cinque titoli nazionali in gara su strada e cronometro, e due vittorie al criterio della Coppa del Giappone.
“Fumiyuki ha sempre giocato come compagno di squadra leale e leale, e vorremmo ringraziarlo per questo”, ha dichiarato il manager di Trek-Segafredo Luca Guercilena. “Gli auguriamo un futuro radioso nella sua nuova sfida.”
Se sei interessato al ciclismo, visita il nostro blog. Inoltre, sul nostro sito web, venderemo tute da maglie ciclismo Trek Segafredo, benvenuti a visitare e acquistare tute da ciclismo, non solo tute da maglie Trek Segafredo, ma anche tute da ciclismo di altre squadre!

Campioni nazionali

Deignan, Ciccone mette in mostra il kit squadra maschile Trek-Segafredo 2020

maglie ciclismo Lotto Soudal

Lizzie Deignan e Giulio Ciccone hanno presentato giovedì il maglie ciclismo Lotto Soudal da uomo disegnato dallo sponsor del team Santini a Londra.
Il colore della squadra maschile verrà eliminato con la maglia rossa indossata dal pilota quest’anno, e più simile alla maglia bianca utilizzata nel Tour de France. I pannelli principali del busto anteriore e posteriore sono bianchi con un grande blocco rosso sul petto per mostrare gli sponsor Trek e Segafredo.
La differenza principale è che le maniche della maglia sono ora nere con due strisce bianche sui polsini.

Il prossimo anno, 17 piloti saranno identificati nella lista dei gruppi maschili Trek-Segafredo, tra cui Vincenzo Nibali e suo fratello Antonio, oltre a Kenny Elissonde, Alexander Kamp, Emīls Liepiņš, Michel Ries, Charlie Quarterman e Quinn Simmons. Il campione del mondo junior campione Antonio Tiberi si unirà al team nel 2021 dopo la stagione di un pilota di 23 anni.
I driver restituiti includono Giulio Ciccone, Kiel Reijnen, Toms Skujins, Ryan Mullen, Alex Alex Kirsch, Nicolas Mosca, Nicola Conci, Niklas Eg e Gianluca Bram Gianluca Brambilla.

 

Campioni nazionali

Il team Lotto Soudal Ladies firma l’ex triatleta Lone Meertens

maglie Lotto Soudal

Il team ha annunciato che l’ex triatleta Lone Meertens aveva firmato un contratto con il Lotto Soudal Women’s Team 2020.
Meertens è una studentessa di 21 anni dell’Università di Ingegneria Civile che ha combinato i suoi studi con il più alto livello di corse nelle ultime due stagioni con la squadra nazionale belga Keukens Redant.
Meertens ha dichiarato nel comunicato stampa: “Il giro in Sootto Lotto è davvero buono, è molto importante per me”.
“Ho bisogno di fare esperienza lo scorso anno, ma ora sono pronto a far parte del team UCI. Conosco già alcuni piloti, come Julie Van De Velde e Jesse Vandenbulcke, il team è molto professionale”, ha detto. “Se faccio un altro passo avanti e penso di poter dare un contributo alla squadra, allora sarò soddisfatto alla fine della prossima stagione”.
Per quanto riguarda i suoi studi, Meertens crede che sarà in grado di trovare il giusto equilibrio tra corsa, allenamento e impegno universitario.
Ha spiegato: “Sono attualmente nell’ultimo anno di laurea in ingegneria civile e ci sono due anni di master.” “Farò meno moduli perché voglio cogliere l’occasione. Lotto Soudal mi dà le mani. Quindi ora ho più tempo per allenarmi e riposare.
Abbiamo appena venduto maglie Lotto Soudal sul nostro sito Web. Se ti piace andare in bicicletta, puoi trovare la tua maglia preferita sul nostro sito Web: www.maglieciclismo.com

Campioni nazionali

Le star francesi apprezzano ciò che vedono nella rotta Tour de France del 2020

maglie Groupama-FDJ

L’estate scorsa, la Francia ha ricevuto quasi le stesse maglie gialle in qualsiasi momento negli ultimi decenni. Martedì, molte persone hanno osato realizzare questo sogno dopo la prima occhiata ai biglietti per il Tour de France nel luglio 2020 del prossimo anno.
La superstar francese attraverso la tubatura dell’acqua ha applaudito questa via non convenzionale in un breve volo di prova ed è stata piacevolmente sorpresa.
“A prima vista, questo è il percorso ideale per me”, ha detto Thibaut Pinot (maglie Groupama-FDJ), ed è scoppiato in lacrime durante il tour dell’anno scorso. Posso sognare meglio dell’anno scorso. Sono più motivato che mai a prepararmi per il gioco. ”
In quasi tutti i conducenti francesi, questo “esercito soul” collettivo è stato riunito insieme a Parigi martedì per dare loro una comprensione preliminare dei servizi del tour il prossimo anno.
Per fare spazio alle Olimpiadi di Tokyo, questa competizione è avanti di una settimana rispetto agli anni precedenti: a partire dal 27 giugno, ci sono 8 tappe di montagna e 3 tappe di montagna, che dovrebbero essere progettate con cura come i piloti francesi. L’arrampicata sulle cinque principali catene montuose della Francia, delle Alpi, dei Pirenei, delle montagne centrali del Masif, delle montagne del Giura e dei Vosgi svolge un ruolo fondamentale.