Continua il rimescolamento Movistar con Arrieta fuori ed entrano Piepoli e Ibarguren

Category: Deceuninck-QuickStep, Movistar 0 0

Il manager della Abbigliamento Ciclismo Movistar Eusebio Unzué ha parlato di “decisioni difficili” mentre espelle José Luis Arrieta dopo un quarto di secolo di servizio e accoglie una serie di volti nuovi nella sua squadra senior, tra cui Leonardo Piepoli, José Ibarguren e Iván Velasco.

Arrieta ha iniziato la sua carriera nel 1993 e ha corso per la squadra per 13 stagioni prima di passare oltre un decennio come direttore sportivo dopo aver appeso le ruote al chiodo nel 2011.

“Per me personalmente è stata una decisione molto, molto difficile”, ha detto Unzué al quotidiano spagnolo El País. “Ma era una cosa che dovevamo fare, pensando al bene più grande della squadra”.

Mentre Arrieta riflette sull’azione legale, Vicente García Acosta, Pablo Lastras, Max Sciandri, José Luis Jaimerena e Vila rimangono come registi. Si uniranno ai piloti e allo staff per il loro primo incontro questa settimana per prepararsi alla stagione 2022.

Non esiste un sostituto diretto di Arrieta per il 2022, ma El País ha rivelato una serie di nuovi volti nel reparto prestazioni mentre continua la scossa generale.

Piepoli ha corso per la squadra tra il 1999 e il 2003 e in seguito ha concluso la sua carriera in disgrazia quando è risultato positivo al CERA nel 2008. Da allora ha allenato corridori professionisti su base individuale, tra cui il vincitore del Giro delle Fiandre 2019 Alberto Bettiol, ed è destinato a entrare in un ruolo di coach in Movistar.

Piepoli sarà affiancato a libro paga dal suo ex medico José Ibarguren, che ha lavorato anche per Movistar, più di due decenni fa. Il medico spagnolo ha lavorato per il team Saunier Duval nel momento in cui Piepoli è emerso come uno dei tre corridori risultati positivi durante il Tour de France 2008. Successivamente è stato chiamato a rispondere alle domande di un tribunale italiano durante l’inchiesta sul doping di Mantova.

Dal 2012, Ibarguren lavora per il team Abbigliamento Ciclismo Deceuninck-QuickStep.

Il terzo volto nuovo di Movistar per il 2022 è, secondo El País, Iván Velasco, uno specialista tecnico che attualmente lavora per l’Astana.

Lo spagnolo si concentra sull’aerodinamica e sulla biomeccanica, aiutando a perfezionare le posizioni dei piloti nella galleria del vento prima di ogni stagione, e si dice che sia stato coinvolto per aiutare Movistar a migliorare nelle prove a cronometro.

Come ha sottolineato Vila la scorsa settimana, Movistar sta subendo un cambiamento sostanziale, con la revisione dello staff senior che si combina con una revisione del loro elenco di piloti.

Artisti del calibro di Nairo Quintana e Mikel Landa hanno lasciato la squadra negli ultimi anni, mentre il veterano talismano Alejandro Valverde si sta avvicinando alla fine della sua carriera a 41 anni. Mentre la squadra ha introdotto Enric Mas e Miguel Angel López – che ha già lasciato in circostanze controverse – per stabilizzare i loro piani del Grand Tour, i nuovi acquisti sono stati in gran parte giovani piloti, provenienti da una varietà di sfondi e paesi.

“Questa è una squadra di 42 anni, che a volte ha avuto più successo, a volte meno. Ma in entrambi i casi siamo attualmente in un processo di cambiamento”, ha detto Vila.

“Vogliamo rendere la squadra più internazionale, con un numero più ampio di diversi tipi di corridori e profili. Ma mentre questi corridori possono dare alla squadra un aspetto più moderno, allo stesso modo devono adattarsi un po’ alle nostre tecniche e pratiche come squadra anche. E tutto questo richiede tempo.”

Related Articles

Add Comment